Chiamaci dal lunedì al venerdì
dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 19:00
091 903448

pubblicato giovedì 23 giugno 2016, 14:21 nella categoria Pedodonzia   

Dai denti da latte a quelli da adulto

Vi proponiamo un interessante articolo pubblicato dal sito Mentadent.it, che in poche righe riassume quella che è l’evoluzione dei denti nella bocca di ognuno di noi.

primo-dentino-caduto

Ci sono 20 denti da latte, molto più piccoli dei 32 denti permanenti degli adulti. Il gruppo dei “denti primari” è costituito da quattro incisivi, due canini e quattro molari per ogni mandibola.

I denti da latte iniziano a formarsi nell’utero e possono spuntare tra i cinque e gli otto mesi, sebbene la loro comparsa possa variare, e nei maschietti si presentino più tardi che nelle bambine. L’ultimo di questi denti primari spunta di solito quando il bambino ha tra i due e i tre anni.

I denti da latte iniziano a cadere intorno ai sei anni e in media fino ai 12. In ciascuna mandibola, i quattro incisivi primari sono sostituiti dai quattro incisivi permanenti, i due canini primari da due canini permanenti, e i quattro molari primari da quattro premolari permanenti.

Intorno ai sei anni, spuntano i primi quattro molari permanenti in fondo alla bocca. Essi non presentano un loro equivalente nei denti da latte.

Intorno ai 13 anni, un bambino non ha di norma più denti da latte, e presenta 28 dei 32 denti permanenti in bocca. Gli ultimi denti permanenti a spuntare sono di solito i terzi molari o denti del giudizio, che possono comparire in qualsiasi momento durante gli ultimi anni dell’adolescenza o anche a metà dei vent’anni, o non comparire affatto.