Implantologia

Quando utilizzare l’implantologia dentale

Le diverse tecniche di implantologia dentale vengono utilizzate nei casi di edentulia parziale o totale dove, specie nei pazienti sopra i 65 anni, si ha una perdita progressiva, parziale o totale dei denti.

Tale condizione comporta un disagio sia estetico ma soprattutto funzionale. Tra le difficoltà più evidenti possiamo ricordare problemi di deglutizione, di fonazione e di masticazione nonché sociale nell’interazione con gli altri.

Le cause dell’edentulia sono diverse e vanno da fattori genetici a carie trascurate, fino a malattie parodontali come la piorrea, ma non solo: anche tabagismo, scarsa igiene orale o altre malattie non strettamente legate al cavo orale come diabete, immunodeficienze, neoplasie, malattie cardiache contribuiscono a fortificare questa patologia.

Tecniche di implantologia dentale

Presso il nostro Studio Dentistico svolgiamo diversi interventi di implantologia dentale, come:

  • rimozione di impianti obsoleti e malposizionati;
  • riabilitazioni di arcate su 4 (all on four) o 6 (all on six) impianti;
  • implantologia a carico differito o immediato, che entro 24 ore – in un unico tempo chirurgico –  garantisce l’inserimento degli impianti e successivamente dei denti fissi.

Quali sono le fasi di intervento

In linea generale, le fasi previste per un normale intervento di implantologia dentale sono 4:

  1. diagnosi, durante la quale viene fatta una TAC per acquisire le immagini relative alla struttura ossea del paziente;
  2. elaborazione delle immagini acquisite dove, attraverso l’ausilio di software, viene definita la fase progettuale dell’intervento di implantologia;
  3. analisi dei rischi estetici, infiammatori, infettivi e biomeccanici;
  4. interventistica, durante la quale si pianifica l’intervento di implantologia e si realizzano i siti implantari ed il posizionamento degli stessi.
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email