Endodonzia

Con il termine endodonzia vengono indicati tutti i trattamenti dello spazio interno del dente che contiene un tessuto molle chiamato polpa; la polpa è costituita da vasi sanguigni nervi e cellule.
L’infiammazione o infezione della polpa è in genere dovuta a carie profonde e ripetute o a lesioni traumatiche, che possono portare alla necrosi stessa del tessuto pulpare.
L’endodonzia deve occuparsi anche degli eventuali effetti che le patologie possono avere per riflesso sui tessuti duri del dente e sui tessuti mucosi attigui alla polpa.
Se non curate, le infiammazioni o le infezioni provocano dolore anche acuto e spesso ascessi.
Una volta maturato, un dente può sopravvivere tranquillamente anche senza polpa, poiché alimentato dai tessuti che lo circondano; ecco perché, in casi irreversibili, il dente deve essere devitalizzato.